Piattaforma aerea Multitel MT240 EX

Caratteristiche Tecniche

Altezza max di lavoro: 24 m
Altezza piano di calpestio cestello: 22 m
Sbraccio max di lavoro: 11,3 m (250 kg) – 15,9 m (80 kg)
Rotazione torretta: 400°
Rotazione idraulica del cestello: 90° +/- 90°
Escursione telescopica dei bracci: 13,4 m
Dimensioni max del cestello: 1,4 x 0,7 x 1,1 m
Portata cestello: 250 kg
Pendenza ammissibile: 1°

ATTREZZATURA A NOLEGGIO

Questo prodotto è disponibile in noleggio principalmente nelle città di Milano, Bergamo, Como, Varese, Novara, Monza e Brianza e relative province. Prenota chiamandoci direttamente ai numeri di telefono indicati o utilizzando le form di contatto presenti sul sito. Specificare la zona di destinazione per richieste al di fuori delle zone indicate.

Descrizione

Piattaforma aerea telescopica di Multitel Pagliero, installata su autocarro conducibile con patente B, le cui prestazioni tecniche ne fanno macchine ideali per i lavori edili e di manutenzione in ambito urbano.
La Multitel MT 240 EX è di piccole dimensioni, grazie alle diverse tecnologie applicate sfoggia comunque altezze operative, ma ancora più sbracci e portate davvero interessanti. La Multitel MT 240 EX è l’ultima nata nel settore delle telescopiche Multitel MT ed è dotata di un controtelaio in lega di alluminio, un braccio composto da estrusi in alluminio e un telaio High Line anch’esso in alluminio microforato: questa struttura rende la piattaforma più leggera rispetto a un’analoga realizzata completamente in acciaio, ma non ne inficia le prestazioni che si attestano su una portata nel cestello di 250 kg e un’altezza operativa di 24 m.

La piattaforma è equipaggiata con il sistema MUSA (MUltitel Self Adapting outreach), un sistema di calcolo e limitazione proprio dello sbraccio che permette di massimizzare l’area di lavoro coperta dalla piattaforma in funzione della configurazione di stabilizzazione scelta. Anche con tutti gli stabilizzatori in sagoma, questa piattaforma raggiunge uno sbraccio massimo di 15,90 m operando sul settore posteriore.

A livello di stabilizzatori, quelli posteriori restano sempre nella sagoma del veicolo qualunque sia la configurazione scelta, mentre quelli anteriori possono essere entrambi estesi o in sagoma oppure, ancora, può essere aperto lo stabilizzatore soltanto da un lato. La stabilizzazione automatica e la messa a riposo automatica fanno sì che questa macchina sia estremamente semplice da utilizzare pur essendo altamente performante.

SCARICA LA SCHEDA TECNICA